Biografia

920913_10200943477379358_521047594_o

Sta a voi decidere a quale delle due credere di più :) :

  • Jacopo Bartolomei, in arte JaC, illustrissimo disegnatore di conigli emotivamente instabili, alieni con problemi di metabolismo e tuberi fallici di color ciclamino; notissimo nell’ambiente per avere più naso che cervello e per la sua rinomata passione per lo sniffare vernice allungata con caramello delle Ande è ora online!

  • Jacopo Bartolomei nasce a Monaco di Baviera in provincia di Figline (quando Figline faceva ancora parte dell’impero austro-ungarico) in un triste giorno di settembre durante un momento di congiunzione astrale fra il 1268 e il 1994 da un ambulante di kebab reduce della guerra del golfo e un’entità cosmica imprecisata che ha firmato un accordo di non divulgazione. Nascere è l’evento che lo ha segnato per tutta la vita, infatti ne porta ancora le cicatrici un po’ ovunque, fra l’anima ed il dotto biliare. Il suo più grande sogno era trasmutarsi in un paio di baffoni alla Bismark, ma suo padre, un uomo ambizioso ed avido, lo costringe ad iscriversi al corso di Chimica e Tecnologie Farmaceutiche, con la prospettiva di sfruttare le competenze tecniche del figlio per produrre una spezia sintetica che aumenti a dismisura la dipendenza fisiologica da kebab. Sfuggito alle grinfie paterne Jacopo è indeciso se dedicarsi all’apicoltura infracranica o al fumetto, scegliendo quest’ultimo a causa dell’ostilità generale che l’idea di farsi allevare piccole apette operaie nelle meningi suscitava nelle persone. Per questo apre un blog di fumetto e una linee di magliette, entrambi dolorosamente ignorati sia dal pubblico che dalla critica. l’AGONIA provocatogli da questo isolamento intellettuale (ma soprattutto l’urgenza di procacciarsi qualche chiletto di gnocca) lo spinge a scrivere poesie, per le quali entra fra i primi dieci classificati sia al premio nazionale di poesia “I Giardini di Babuk” che al premio internazionale di poesia “Alda Merini”; inoltre si è classificato terzo al concorso di fumetto “Two Faces Of The Moon” 2015 tenutosi a Bologna e il suo racconto BREVE “Loop” è stato inserito nella raccolta “Trenta Racconti Italiani” curata dall’associazione culturale “Il Cartello”. Il 16 settembre 2015 alle ore 12:01:45.13 decide di iniziare a scrivere il suo primo romanzo a fumetti “VoiD”  e il suo primo romanzo “Maree Di Canti Elettrici Per Civiltà Perdute” con l’obbiettivo di essere finalmente ignorato a livello ufficiale.

Here is the english version: of course is an (half) joke: i really hate talking about myself seriously, i would just say that i’ve studied Chemistry at the University; i started drawing as self learner just 3 years ago. ;)

  • Jacopo Bartolomei was born in Monaco of Bavaria in the province of Figline ( when Figline was still part of the Austro-Hungarian Empire) in a sad day in September during a time of alignment of the stars between 1268 and 1994 from a veteran of Gulf War kebab’s street seller and an unknown cosmic entity who signed a non-disclosure agreement. Birth is the event that marked him for life, in fact he still bears the scars a bit ‘everywhere, between the soul and the bile duct. His biggest dream was to be transmuted into a Bismarck like mustache, but his father, an ambitious and greedy man, forced him to enroll in the course of Pharmaceutical Chemistry and Technology, with the prospect of exploiting the technical skills of the child in order to produce a synthetic spice that increases dramatically the physiological addiction of kebab. Escaped from the clutches of his father Jacopo is undecided whether to devote himself to inside skull beekeeping or comics, choosing the latter due to a general hostility to the idea of ​​get fed small bee-workers inside the meninges aroused in people. For this he opened a blog of comics and a t-shirts lines, both painfully ignored by audiences and critics alike. The AGONY for this intellectual isolation (above all the urgent need to procure himself a few extra pounds of pussy) drives him to write poetry, for which he enters in the top ten classified on the national poetry prize “The Babuk Gardens” and the international poetry prize “Alda Merini” both; he also classified third in the contest comic “Two Faces Of The Moon” in 2015 held in Bologna and his story SHORT “Loop” was included in the collection “Thirty Italian Stories” published by the cultural association “The Cartel.” On September 16, 2016 at 12: 01: 45.13 he decides to start writing his first graphic novel “Void” and his first novel “Tides Of Songs For Electric Lost Civilization” with the aim of finally being ignored at official level .

 

 

Rispondi